La malattia non è un nemico infame | Poggiolevante
La storia vera di una donna che non si arrende alla sclerosi multipla
Dalle 19:30 alle 21:00

dialoghi-del-levante-2018-11-09-158x250-piu-di-una-regina.jpg

 

Perché una persona immobilizzata su una sedia a rotelle può considerarsi “più di una regina”?

Lo scopriremo insieme, in occasione dei Dialoghi del Levante, ascoltando alcuni brani tratti dal libro di Onofrio Pagone "Più di una regina" letti da Lino De Venuto.

Interverranno:

Guido Di Sciascio, Psichiatra

Vincenzo Cammarota, Medico e sacerdote

Saranno presenti l'autore e la protagonista.

Il libro
Una donna, la sua malattia, la resilienza. È una storia vera questa di Maria Elena, raccontata col passo della testimonianza e del confronto d’anime tra la protagonista e l’autore.
La sclerosi multipla non perdona, ma neppure la burocrazia. Questo racconto si snoda perciò tra i gangli dei sentimenti, delle emozioni e delle ambizioni della vita di ogni giorno, con scene e situazioni talvolta paradossali.
È una narrazione biografica autorizzata, scritta su richiesta espressa della stessa Maria Elena. Questa donna forte, piegata nel fisico ma ostinata e guerriera nello spirito, ha voluto voce per far sapere come alla malattia si possa comunque opporre la forza del sorriso: è convinta che la rassegnazione e la tristezza immobilizzino più e prima della sclerosi multipla. “La malattia” dice “non è un nemico infame, è solo un’insidia che agita la vita”.
In questa sua battaglia quotidiana, Maria Elena si sente più di una regina ed è sostenuta da una fede incrollabile: nel racconto ne spiega i motivi.

L'autore
Onofrio Pagone (Bari, 1960), giornalista, attualmente alla “Gazzetta del Mezzogiorno”, per quasi quindici anni all’Ansa, è stato anche inviato di guerra in Somalia e in Albania. Nel 1998 gli è stato conferito al Quirinale il Premio Saint-Vincent di giornalismo per la cronaca.
Nel 2010 ha pubblicato con Progedit la raccolta di racconti "Per un giorno", premiata come “Migliore opera prima” al festival “Il libro possibile” di Polignano a Mare. Del 2016 il romanzo "Io non ho sbagliato", edito da Giraldi.

Maria Elena Barile Damiani (Cosenza, 1964), laureata in Giurisprudenza, non ha mai potuto trovare spazio nel lavoro a causa della sclerosi multipla che l’ha aggredita quando aveva vent’anni. Sposata, ha due figlie.

SEDE E CONTATTI

Ingresso libero
Collegio Universitario di Merito IPE Poggiolevante
via Orfeo Mazzitelli, 41 - 70124 Bari
tel. 08.05.04.21.54 - info@poggiolevante.it