Migrazioni intellettuali e Mezzogiorno d’Italia | Poggiolevante
Serena Affuso e Gaetano Vecchione parlano del saggio “Migrazioni intellettuali e Mezzogiorno d’Italia”
Nel Mezzogiorno il 20 % circa della popolazione universitaria potenziale migra al Centro Nord mentre, solo il 2% s’iscrive nei nostri Atenei da altre regioni. I laureati, invece, studenti quindi già formati (dottori, ingegneri …) sono diciotto mila.
 
Questi e altri dati sono stati sapientemente raccolti ed elaborati da Serena Affuso e Gaetano Vecchione in un saggio “Migrazioni intellettuali e Mezzogiorno d’Italia” a cura dell’Ipe, Istituto per le ricerche e attività educative. Nella loro indagine approfondita si evidenzia una situazione tutt’altro che incoraggiante.
La Puglia è la quinta regione in Italia per immatricolazioni residenti, mentre per quelle in regione non figura neanche tra le prime otto. In Puglia il saldo migratorio degli studenti è di meno 6.650, in Calabria di meno 5.015, in Campania di meno 4.464.
 
Come reagire? Qualcosa si può fare, gli autori suggeriscono, ad esempio, di studiare con attenzione le performance del Piemonte e dell’Alto Adige, due regioni in grado di trasformarsi in poco tempo da esportatrici a importatrici di capitale umano. Un altro punto da approfondire riguarda le motivazioni dell’immigrazione. Viene così a rafforzarsi una recente tesi non scartata nel saggio: e se quella degli studenti e dei giovani laureati che se ne vanno fosse una forma di ribellione silenziosa, di stimolo a cambiare le cose? In questo senso, e a ben vedere l’ipotesi del brain gain, quella dell'opportunità per il Mezzogiorno, ben valutata ma non preferita da Affuso e Vecchione, potrebbe essere poi non del tutto errata.
 
Il lavoro di Affuso e Vecchione ha un duplice merito: da un lato fa spiccare con forza la problematica della migrazione intellettuale ante lauream, dall’altro pone l’accento sulle caratteristiche principali della scelta migratoria post lauream.  
 
Gaetano Vecchione: E’ ricercatore all’Università del Sannio e research fellow presso il Collegio Universitario IPE.
Insegna economia a all’Università del Sannio e all’Università Federico II. Si è laureato e dottorato in economia all’Università Parthenope ed ha studiato in Belgio (ULB), UK (LSE) e USA (NYU e UConn).
Si occupa di Brain Drain, Istituzioni e Mezzogiorno. 
 
 
 
Serena Affuso: è dottoranda in Ricerca Applicata nelle Scienze Sociali alla Sapienza di Roma e cultrice della materia dal 2008 al Suor Orsola Benincasa di Napoli, attualmente per gli insegnamenti di Comunicazione pubblica ed Istituzionale ed Economia e Conoscenza, dove si è laureata in Scienze della Comunicazione e Comunicazione Istituzionale e d'Impresa.
 
Data pubblicazione