Opus Dei a Bari | Poggiolevante

L’Opus Dei, fondata nel 1928 da san Josemaría Escrivá, è una Prelatura personale della Chiesa Cattolica. La sua missione consiste nel diffondere il messaggio che il lavoro e le circostanze ordinarie sono occasione di incontro con Dio e di servizio nei confronti degli altri, per il miglioramento della società. L’Opus Dei collabora con le chiese locali, offrendo mezzi di formazione cristiana (lezioni, ritiri, assistenza sacerdotale), rivolti a persone che desiderano rinnovare la propria vita spirituale e il proprio apostolato.

L’Opus Dei aiuta a trovare Cristo nel lavoro, nella vita familiare e in tutte le attività quotidiane. Tutti i battezzati sono chiamati a seguire Cristo, a vivere il Vangelo e a farlo conoscere. L’Opus Dei ha lo scopo di contribuire a tale missione evangelizzatrice della Chiesa, incoraggiando nei fedeli cristiani di ogni condizione uno stile di vita pienamente coerente con la fede nelle circostanze quotidiane, soprattutto attraverso la santificazione del lavoro. Fra le altre opere apostoliche vi sono istituzioni educative e assistenziali, come scuole, università, ospedali, centri di promozione della donna, ambulatori medici in zone sottosviluppate, scuole per contadini, istituti di formazione professionale, residenze per studenti, centri culturali, ecc.

La Prelatura non si occupa di imprese commerciali o politiche, né di alcuna attività che abbia fine di lucro. Ogni attività si finanzia secondo le stesse modalità seguite da qualunque altra istituzione civile analoga: donativi di persone fisiche e giuridiche, contributi pubblici e privati a fronte di servizi di interesse sociale, corrispettivi (spesso inferiori al valore di mercato) di coloro che usufruiscono delle attività.

La sede dell'Opus Dei, con la chiesa prelatizia, si trova a Roma in viale Bruno Buozzi 73. La Prelatura è costituita da un prelato, attualmente Fernando Ocáriz (unica carica di governo a vita), da un presbiterio (clero proprio) e da laici, uomini e donne. Per entrare a far parte dell'Opus Dei occorre una vocazione soprannaturale: una chiamata di Dio a mettere tutta la propria vita al suo servizio e a diffondere il messaggio che tutti possono raggiungere la santità attraverso il lavoro e la vita quotidiana. Nell'Opus Dei non esistono categorie di membri. Esistono semplicemente modi diversi di vivere la stessa vocazione cristiana in relazione alle circostanze personali: celibi o sposati, sani o malati, ecc. La maggior parte dei fedeli dell'Opus Dei (attualmente, circa il 70%) è rappresentata dai membri soprannumerari: si tratta per lo più di persone sposate, donne o uomini per i quali la santificazione dei doveri famigliari costituisce parte fondamentale della propria vita cristiana. Il restante 30% dei fedeli della Prelatura è costituito da uomini e donne che si impegnano a vivere il celibato, per motivi apostolici.

La Prelatura dell'Opus Dei ha personalità giuridica civile in Italia. Il Vicario regionale per l'Italia è attualmente il dott. don Matteo Fabbri.

Un aspetto caratteristico della fisionomia dell'Opus Dei l'ambiente di famiglia cristiana. Questo tono familiare è presente in ogni attività che la Prelatura organizza. Si manifesta anche nel calore familiare che si respira nei suoi centri, nella semplicità e nella fiducia dei rapporti interpersonali, nell'atteggiamento di servizio, di comprensione e di delicatezza che si cerca continuamente di avere nella vita quotidiana. Fanno parte della Prelatura 90.000 persone di cui 2.015 sacerdoti. Sul totale dei fedeli, la percentuale degli uomini e delle donne è approssimativamente la stessa. Attualmente in Italia i fedeli della Prelatura sono circa quattromila, uomini e donne, di tutti i ceti sociali. Svolgono i mestieri più svariati, sia intellettuali che manuali.

L'Opus Dei a Bari

Le opere apostoliche a Bari che godono della garanzia morale della Prelatura sono il Collegio IPE Poggiolevante e il Centro di formazione professionale Puntasveva, dell'ICC, Istituto per Centri e Collegi universitari, Ente Morale senza fini di lucro riconosciuto dalla Regione Puglia con D.P.G.R. n.755 del 6 ottobre 1986. I loro dirigenti curano che quanto vi è insegnato sia coerente con la dottrina sociale della Chiesa. L'Opus Dei non dirige né Poggiolevante né Puntasveva e lascia agli amministratori dell'IPE e dell'ICC, enti proprietari, le decisioni organizzative e la responsabilità civile ed economica.

Anche se non direttamente espressione della Prelatura, la Scuola dei Fiori, nido e scuola d'infanzia paritaria, ha un cappellano dell'Opus Dei ed è stata promossa da fedeli della Prelatura insieme a loro amici genitori per perseguire due obiettivi: educare i propri figli coerentemente con i valori familiari e sociali e offrire ai genitori stessi un'adeguata e qualificata assistenza pedagogica.